Disco rosso negli ottavi di finale per Andrea Arnaboldi nel Challenger di Bangkok, primo appuntamento ufficiale del 2018. Fatale è stato l’incrocio con lo sloveno Blatz Rola che già l’aveva battuto anche l’anno scorso.

Lo slavo ha meritato la vittoria, non concedendo al canturino alcuna palla break. In più, Arnaboldi è spesso andato in difficoltà sul turno di servizio di Rola, ottenendo solo sette punti su 44 con l’avversario alla battuta.

Difficile in questi casi riuscire a portare a casa il match, a meno di raggiungere il tie break. Cosa non riuscita visto che Arnaboldi su nove turni al servizio in sei occasioni ha dovuto difendere palle break. Alla fine il punteggio è stato di 6-4 6-3 in un’ora e 20 minuti.

Ora l’attenzione si sposta su Melbourne dove dalla prossima settimana sono in calendario le qualificazioni agli Australian Open, appuntamento clou di questo inizio di stagione.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.