Una finale, una semifinale e un quarto di finale. Sono i migliori risultati dei giovani tennisti comaschi (tutti al maschile) al tradizionale “Saranno Famosi” del Ct Giussano. Meno bene sono andate le cose per le nostre ragazze.

Matteo de Sanctis

Matteo de Sanctis

Pariamo dall’Under 12 maschile con la finale di Matteo de Sanctis che da qualche mese è passato sotto le cure della Golarsa Academy. Il comasco nel match per il titolo è stato superato per 6-4 6-0 dal bresciano Matteo Salvi (La Fenice) dopo un tabellone vissuto da protagonista.

Molto bene anche il fratello più piccolo di Matteo, Emanuele de Sanctis, unico classe 2008 in grado di giungere fino alle semifinali dell’Under 10 arrivando tra l’altro dalle qualificazioni. A prevalere su de Sanctis è stato Federico Danova (San Comombano) per 6-1 6-0. Lo stesso Danova ha poi vinto il torneo per 6-4 7-5 su Mattia Rubicondo (GTennis).

Emanuele de Sanctis

Emanuele de Sanctis

Altra buona prova nell’Under 16 maschile con Franco Battaglino. Il comasco del Giussano ha perso nei quarti di finale da Luca Cominassi (Seconda categoria di Bovezzo) per 6-0 6-4. Negli ottavi Battaglino aveva portato a casa una bella battaglia tennistica con Nicolò Pirrello (Ceriano) per 5-7 7-5 6-4. In questo tabellone ad imporsi è stato Cristian Giudici (Tc Lecco) su Giacomo SIlva (Cesano Maderno) per 7-6 7-5.

Le note liete purtroppo finiscono qui perché Susanna Colzani (Ct Cantù), pur uscendo nei quarti nell’Under 12, era la testa di serie numero 2 ed ha perso da Giorgia Cadeddu (Cesano Maderno) per 6-4 5-7 7-6. Più indietro le altre baby in rosa della spedizione comasca al “Saranno Famosi”.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.