Vittoria agevole per Andrea Arnaboldi nel primo turno del Futures di Nussloch, in Germania (25 mila dollari). Era da tanti anni (dall’estate del 2014) che il canturino non tornava a cimentarsi in un Futures, e la scelta è caduta in questa settimana di transizione che attende la fine degli Australian Open.

Il mancino brianzolo ha affrontato e battuto un altro mancino, il 19enne estone Kenneth Raisma che arrivava dalle qualificazioni. Arnaboldi subito avanti 2-0 poi 3-1, si complica un po’ la vita con due doppi falli sul 4-3 e poi chiude il primo parziale 6-4. In discesa il secondo set finito 6-1.

Negli ottavi di finale ci sarà ora la sfida ben più impegnativa al 22enne olandese Botic Van De Zandschulp (lo scorso anno numero 308 delle classifiche mondiali e vincitore di tre Futures) che ha battuto per 7-6 6-3 il tedesco Julian Lenz.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.