Partita dai numeri in equilibrio, quella tra Andrea Arnaboldi e il francese Calvin Hemery (153 al mondo) in campo al Challenger di Quimper. Alla fine però è stato il transalpino padrone di casa a spuntarla.

Si ferma al primo turno il torneo del mancino canturino. Arnaboldi si è arreso con il punteggio di 6-4 6-4. Numeri, come dicevamo, sostanzialmente in parità, sia negli ace (6 per parte) sia nelle palle break (4 a testa). Ma mentre il francese ne ha sapute sfruttare ben tre, al brianzolo il break è riuscito in una sola occasione.

La partita si è decisa a metà della seconda frazione quando Hemery, avanti 6-4 ma sotto 1-2, prima ha salvato due palle break per il 2-2, poi a sua volta ha strappato il servizio volando 3-2 e 4-2. Solco che Arnaboldi non è più riuscito a colmare.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.