Prima intensissima settimana di gare per il Trofeo “Lomazzo Sport Club” di Quarta categoria, organizzato dal circolo della Bassa Comasca. Gli iscritti in avvio erano 108, mentre ora in gara – dopo i tabelloni di qualificazione – ne sono rimasti 51. La finale è in calendario domenica prossima.

In queste ore si è concluso il tabellone Intermedio, aperto a giocatori dalla categoria 4.3 in su. Ecco tutti i 14 promossi che sono entrati a far parte del tabellone finale. Hanno passato il turno – dall’alto in basso – Iseo Colciago (4.3, Anzano del Parco) 6-0 6-2 a Eugenio Barisano (4.3, Tennis Grillo), Cristian Scarso (4.3, Team Veneri) 6-4 6-4 Tommaso Manlio Gerbella (4.4, Under 18 dello Sporting Milanino), Davide Toldi (4.5, Team Veneri) 6-1 6-2 a Giuseppe Barbarotta (4.3, Seregno).

Bene anche Emanuele Redaelli (4.4, Carate Brianza) per nd su Alessandro Calce (Under 14 del Tennis Como, 4,3), Mattia Nulli o Rinalducci (Golarsa, Under 16, 4.3) per nd su Andrea Palladini (4.3, Under 16 del Villasanta), Alberto Tentorio (4.4) 6-0 4-6 6-1 su Nicola Pini (4.3, Cernusco), Mattia Petrilli (4.3, Tennis Center Tavernola) 6-4 6-2 su Andrea Bulatovic (4.3, Under 14 di Cesano Maderno), Paolo Leonardo Granata (4 Nc, Sporting Club Asd Pavia) per nd su Marcello Costadoni (4.3, Gallarate).

Promossi infine Enzo Berticelli (4.3, Cernusco) 4-6 6-4 7-6 su Pier Paolo De Santis (4.3, Lomazzo Sport Club), Giacomo Romanò (4.3, Alte Groane) 6-3 6-4 a Mauro Pezzali (4.3, Tc Mazzino), Maurizio Menegazzo (4.3, Ceriano) per nd su Danilo Carmagnola (4.3, Parabiago), Michele Volontè (4 Nc) per 6-3 6-2 su Andrea Savica (4.3, Lainate), Stefano Manente (4.3, Saronno) 6-0 6-3 su Antonio Brancaleone (4.3, Seregno), Gabrio Veronelli (4.3, MondoDomani) 7-5 6-3 su Davide Guffanti (4.3, Lomazzo Sport Club).

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.