Ancora loro. Per la settima volta in carriera da Pro e con il bilancio in parità, tre vittorie per parte. Andrea Arnaboldi e Salvatore Caruso si sfideranno domani delle qualificazioni dell’Atp 250 di Marrakech, in Marocco.

Una sfida importante lungo la strada che porta al main draw. Un match che vede Caruso favorito dalla classifica (è 180 al mondo) anche se il siciliano di Avola sarà al primo confronto sulla terra rossa dopo il rientro da una non troppo fortunata trasferta sul veloce asiatico.

L’ultimo precedente si giocò proprio sulla terra e al Challenger di Como del 2017: vinse Arnaboldi in due set abbastanza agevolmente, 6-2 6-4, una rarità visto che tradizione vuole che i match tra i due siano combattutissimi e spesso decisi al terzo set.

Il vincente di Arnaboldi-Caruso sfiderà, per un posto nel tabellone principale dell’Atp marocchino, il superstite del confronto tra il 22enne americano Noah Rubin e il 18enne francesino Corentin Moutet.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.