Due mesi e mezzo fa dava alla luce il suo figlio primogenito. Oggi, ottanta giorni dopo, ha giocato il primo turno delle qualificazioni di un Itf da 25 mila dollari, quello di Chiasso. Un piccolo record per Karin Conti da Dongo, che proprio lontano dalle racchette e dai campi di tennis non riesce a stare.

Il risultato conta relativamente. “Il mio obiettivo era stare in campo – ci ha detto Karin – un’oretta almeno, nella speranza di non sentire troppi dolori”.

Il sorteggio l’ha abbinata a Nastassja Burnett, romana ed ex 121 al mondo. Karin ha perso con il punteggio di 6-1 6-0 ma questo interessa fino ad un certo punto. L’unica notizia è il bentornato alla Conti sui campi da tennis.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.