Dopo tre giorni intensi di gare, con 100 match scesi in campo nei nove tabelloni organizzati, il torneo internazionale Itf di Wheelchair “Città di Cantù” metterà in campo le finali.

L’appuntamento è per domani a partire dalle ore 9 sui campi di Corso Europa. Gli incontri che assegneranno il titolo dei vari tabelloni – singolare maschile (main draw, second draw e consolation), singolare femminile (main draw e consolation), doppio (maschile e femminile), quad (singolare e doppio) – verranno divisi su quattro campi.

Un tabellone tra l’altro conosce già il vincitore. Si tratta della categoria quad che ha visto il successo del giovane e promettente olandese Niels Vink (classe 2002 e stella nascente di questo sport) che in finale ha battuto per 7-5 7-5 la testa di serie numero 1, il genovese ma sardo d’adozione Alberto Corradi.

Erano ottanta i giocatori in gara in  arrivo da tutta Europa. Torneo che da quest’anno è entrato a far parte, come detto, del circuito mondiale, essendo stato inserito nel calendario Itf di Wheelchair. Un prestigio per tutta la provincia di Como e per il club brianzolo.

I principali tabelloni maschili e femminili non hanno visto sorprese: tra gli uomini in campo si sfideranno le prime due teste di serie, l’austriaco Martin Legner e l’olandese Ruben Spaargaren. Tra le donne l’azzurra Giulia Capocci e la svizzera Gabriela Buehler.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.