Tre partite, zero set persi. Andrea Arnaboldi vince le qualificazioni al Challenger di Poznan e accede al tabellone principale del torneo polacco sulla terra battuta dove sfiderà il tedesco Oscar Otte.

Nelle quali il canturino ha battuto ieri Aleksandar Vukic (australiano) per 7-6 (5) 6-4, mentre oggi si è disputato un doppio turno. Dopo un successo agevole in mattinata contro il giocatore di casa Maciej Rajski (6-1 6-4) nel pomeriggio è andato in scena un match duro contro l’ungherese Zsombor Piros.

Set in fotocopia conclusi per 7-6 7-6 con il tie break terminato sul 7-3 in entrambi le occasioni. Match durato oltre due ore che – nonostante Arnaboldi sia sempre stato avanti – ha rischiato di complicarsi nel secondo parziale quando sul 5-4 e al servizio per la vittoria, il canturino ha subito il break che poteva costare caro.

Dopo questo lunedì assai faticoso, domani Arnaboldi riposerà per poi tornare in campo mercoledì contro Otte, numero 156 delle classifiche mondiali. Non ci sono precedenti tra i due giocatori.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.