Due ore di lotta, una partita in bilico fino al 4-4 della terza frazione. Ma alla fine Federico Arnaboldi esce sconfitto dal primo turno del Futures “Città di Gubbio”. A passare negli ottavi di finale è Marco Miceli (Tc Sinalunga, categoria 2.2) che si è imposto con il punteggio di 1-6 6-1 6-4.

Partita a senso unico nel primo set in favore di Arnaboldi (in 35 minuti) e altrettanto a senso unico nella seconda frazione per Miceli (1-6). Dopo un’ora di gioco insomma tutto è in perfetta parità, anche nelle statistiche.

A decidere il match è il terzo set dove Arnaboldi parte meglio, prima 2-0 poi 3-1. L’avversario rientra in partita grazie ad un parziale di 12 punti a 1 che lo spinge sul 4-3. Il canturino trova la forza per superare il passaggio a vuoto e spingersi 4-4. La gara si decide qui: Miceli al servizio da 40-0 si fa riprendere 40-40.

Il game va ai vantaggi ma Arnaboldi non riesce a ottenere il break. Cosa che invece ottiene il suo avversario nel gioco successivo che vale il 6-4 e gli ottavi di finale. In gara a Gubbio c’era anche Andrea Borroni del Mariano Uso, sconfitto nelle quali da Gianmarco Ferrari (Under 8 del Park Genova) per 6-3 6-1.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.