E’ una bella storia quella del Team Veneri. La squadra comasca ha espugnato oggi il campo del Tennis Club Bergamo ottenendo per la prima volta il passaggio in serie C. E’ la seconda promozione consecutiva quella ottenuta dai ragazzi di San Fermo della Battaglia.

Una bella storia, dicevamo, perché il risultato è arrivato con un gruppo di giovani cresciuti in casa, senza acquisti roboanti, ma migliorando la qualità del team anno dopo anno fino appunto al doppio salto in avanti.

Complimenti a Federico Cara e a Roberto Veneri, e complimenti anche – anzi, soprattutto – ai giocatori (Pietro Marcon, Alessio Gallo, Enea Ribolini, Jonathan Rotteglia e Nicola Pini) che hanno chiuso una stagione senza sconfitte, dominando il girone di qualificazione e ottenendo poi la vittoria nello spareggio su un campo difficile come quello di Bergamo.

Il Team Veneri raggiunge così nel campionato di serie C maschile il Tennis Como, il Circolo Tennis Cantù e il Tennis Club Mariano Uso.

Match palpitante, quello in terra orobica. Singolari chiusi sul 3-1 per San Fermo grazie ai successi di Enea Ribolini su Luca Longhi (6-1 7-5), di Alessio Gallo su Nicola Richelmi (6-4 7-6) e di Pietro Marcon su Daniele Pagnoni (6-2 6-3). Ko invece Jonathan Rotteglia contro Francesco Falardi per 6-1 6-0.

Bergamo accorcia ancora le distanze con il primo doppio, Longhi-Falardi, su Gallo Rotteglia (6-4 6-2). Decisivo diventa dunque l’ultimo confronto tra Marcon-Ribolini e Richelmi-Lavelli. Match emozionante che il Team Veneri si aggiudica in rimonta per 4-6 6-4 con il super tie break chiuso in volata 10-8. La festa può iniziare.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.