Cronache dai circuiti Futures per i tennisti comaschi. Nessuno degli iscritti di questa settimana è riuscito a passare indenne dalle qualificazioni anche per colpa di sfortuna negli abbinamenti.

Ne sa qualcosa Federico Arnaboldi a Santa Margherita di Pula, in Sardegna. Il canturino ha passato agevolmente il primo turno contro Antonio Mazzeo, ma poi si è trovato di fronte alla testa di serie numero 1, lo svizzero Sandro Ehrat. Quest’ultimo, che ha beneficiato di una wild card, è stato numero 290 al mondo e ancora oggi (a 27 anni) è 800. Partita comunque equlibrata e decisa in tre set con il punteggio di 6-3 4-6 6-3.

Carlo Alberto Fossati invece di turni ne ha passati due, al Futures di Antalya in Turchia. Prima ha battuto in canadese Kooros Ghasemi per 6-0 2-0 (e ritiro), poi il giapponese Shunsuke Wakita in un match interminabile (giocato oltre i 35°) concluso per il ko dell’avversario sul 6-3 2-6 5-5 (Fossati aveva annullato 4 match point).

Oggi però nuova maratona tennistica per il giocatore del Tennis Como e sconfitta giunta in tre set contro l’austriaco Nenad Vladusic con il punteggio di 7-6 (3) 4-6 6-1. In Turchia c’era anche un altro comasco, Federico Lucini, che ha però perso al primo turno – ancora una volta al terzo set – con il tedesco Jim Walder per 5-7 7-6 (9) 6-1. Da segnalare che tutti gli avversari dei nostri tennisti si sono poi qualificati per il main draw.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.