Una battaglia lunga 2 ore e otto minuti. Tre set tesi fino all’ultima pallina. I doppi falli commessi (ben 15, contro i due dell’avversaria) a pesare come macigni, uno anche nel game che è poi costato il break decisivo sul 5-5 della terza partita. Francesca Rumi, giovane di Gravedona, ha perso oggi al primo turno del tabellone principale dell’Itf di Solarino (15 mila dollari).

La lariana si è arresa alla finlandese Mariella Minetti. Partenza con il freno a mano tirato per l’azzurra, subito sotto 3-0. Poi iniziava il vero match, con l’avversaria avanti 6-3 4-1 prima di venire recuperata con un parziale della Rumi di 7 giochi a zero (3-6 6-4 2-0).

Questa volta era brava la Minetti a rientrare nel match (2-3) con l’equilibrio rimasto immutato fino al 5-5, quando un doppio fallo della comasca, il 15esimo, apriva la strada al break poi decisivo per il 6-3 4-6 7-5. A pesare anche la percentuale di realizzazione delle palle break: 7 su 14 per la Rumi, 8 su 9 per la finlandese.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.