Non arrivano (di poco) i primi punti Atp, ma arrivano altre buone e convincenti prestazioni per il 18enne comasco Federico Lucini, impegnato sui campi del Futures di Antalya in Turchia.

Lucini ha vinto le qualificazioni passando tre turni, per poi arrendersi oggi in tre lottatissimi set nel primo match del tabellone principale. Ma andiamo con ordine, partendo dalle quali.

Vittorie agevoli nei primi due turni contro lo slovacco Robert Gurtler (6-0 6-2) e contro l’indiano Sharvil Nawghare (6-2 6-3). Poi, nel match che valeva l’accesso al main draw, Lucini ha superato il giocatore di Taipei Shao-Fan Liu (testa di serie numero 4, che l’aveva recentemente battuto in due set) con il punteggio di 1-6 7-5 6-3.

Oggi infine è andata in scena una nuova battaglia contro il belga 22enne Benjamin Dhoe, numero 700 al mondo. Partita che il comasco ha giocato alla pari perdendo solo per 6-2 4-6 7-5 dopo 2 ore e 40 minuti di lotta apertissima.

I punti totali dicono 107 a 103 per il belga, ma Lucini ha di che mangiarsi le mani per le sue sole palle break sfruttate sulle 13 a disposizione (4 su 6 per l’avversario, decisamente più concreto).

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.