Pioggia e vento al Cairo non sono certo elementi della quotidianità. Eppure oggi sono stati i grandi protagonisti della partita di primo turno del Futures da 15 mila dollari in programma sulla terra battuta egiziana.

Sconfitta netta per il comasco Carlo Alberto Fossati, superato per 6-1 6-0 in un’ora e sette minuti dal francese Mathieu Perchicot, testa di serie numero 7 e 500 al mondo. Giocatore che si sapeva in grande forma, reduce dalla finale di domenica (sempre al Cairo) e dalla semifinale di dieci giorni da in Tunisia.

La partita è sempre stata nelle mani del transalpino. “Ha giocato molto bene – ha commentato al termine Fossati – Di diritto faceva davvero male, io avrei potuto fare qualcosa di più ma non mi riusciva niente. Non era facile, abbiamo giocato in mezzo alla bufera”.

Fossati arrivava dalle qualificazioni, dove aveva passato due turni eliminando altrettanti spagnoli, la testa di serie numero 1 Lluis Dolz (6-2 6-1) e Maximilian Witthaus (6-2 6-2).

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.