Il 2018 ci sta per lasciare. Un anno che – tennisticamente parlando – non verrà affatto ricordato con piacere dalla nostra migliore giocatrice, Giada Clerici. La ragazza di Albiolo in questi ultimi 12 mesi ha pagato un conto assai salato alla fortuna. Da un anno è infatti ferma per una operazione alla spalla decisa dopo che da tempo l’articolazione dava più di un problema.

L’intervento è della scorsa primavera, da qualche mese il tutore è stato tolto e Giada è tornata ad impugnare la racchetta, ma il rientro sarà solo – ad andar bene – nei tornei di febbraio.

La Clerici nel 2015 era arrivata ad essere numero 700 al mondo, dopo una serie di ottimi risultati (e finali) in tornei Itf da 15 mila dollari. Poi il primo stop al presentarsi dei guai alla spalla. Un intoppo che nel maggio 2017 sembrava superato, con l’accesso al tabellone di Prequalificazione degli Internazionali d’Italia.

A febbraio 2018 l’ultima soddisfazione, i quarti di finale in un Itf in Turchia raggiunti dopo essere partita dalle qualificazioni. Poi il dolore, lo stop e la decisione di intervenire chirurgicamente. L’augurio per un super 2019 va prima di tutto a lei. Dopo tanta sfortuna se lo meriterebbe.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.