I primi giorni di gennaio, per i tennisti di Seconda categoria, spesso sono abbinati alla città di Trento. E’ qui infatti che si svolgono i due Open “paralleli” dell’Ata Trento e del Circolo Tennis Trento che mettono in campo giocatori di alto livello, buon banco di prova dunque per testarsi in vista della nuova stagione.

Anche nel 2019 sono tanti i nostri rappresentanti, soprattutto nel femminile. Partiamo con l’addentrarci nell’Open dell’Circolo Tennis Trento (Torneo di Capodanno) che oggi ha fatto registrare al esempio la vittoria di Maria Aurelia Scotti (Ct Cantù) contro Alessandra Anghel (2.6, Under 16 del Ct Pontedera). La brianzola si è imposta per 6-3 6-7 7-6 raggiungendo gli ottavi di finale.

Sconfitta invece per Aurora Urso (2.7, che si allena sempre a Cantù) finita ko per 7-5 6-2 contro Beatrice Caruso (2.4, giocatrice di casa). Ottimo comunque il cammino della Urso che partiva dalle quali ed è arrivata fino ai sedicesimi. In gara nel tabellone principale anche Chiara Giaquinta, 2.4 del Ct Cantù. Sconfitta nelle qualificazioni invece Emma Penné, Under 14 dello Junior Tennis Training Concagno. La giovane italo-svizzera (classifica 2.7) si è arresa nello spareggio per il main draw a Anna Santa (2.6, Tc Rungg) per 7-6 6-3.

Nel maschile, già in tabellone c’è Federico Lucini (comasco del Tc Milano “Bonacossa”), raggiunto dal qualificato Enea Ribolini (Team Veneri, 2.7). Sconfitto nello spareggio per il main draw, invece, il rovellaschese Giacomo Pizzi (2.5) superato per 6-4 7-6 da Davide Ferrarolli (2.6, Under 16 dell’Ata Trento).

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.