Andrea Arnaboldi non riesce a bissare il successo di pochi giorni fa al Challenger di Rennes sul bielorusso Egor Gerasimov. Nel primo turno delle quali dell’Atp di Sofia, al termine di un match comunque equilibrato e deciso da pochi punti, il canturino ha dovuto arrendersi con il punteggio di 6-3 7-6.

Primo parziale con una sola palla break giocata e sfruttata da Gerasimov che gli è valsa il 4-2 e poi il 6-3. Parziale in cui il bielorusso sul 2-2 e sotto 0-30, si era salvato con due ace consecutivi.

Nel secondo set – dopo un servizio perso per parte in apertura – era Arnaboldi ad avere l’unica palla break per cercare l’allungo. Invece l’equilibrio rimaneva tale fino al 3-3 del tie break quando quattro punti di fila di Gerasimov gli regalavano la rivincita dopo il ko di Rennes.

Ben 16 gli ace del bielorusso al termine del match (6 per Arnaboldi), mentre il canturino ha avuto a disposizione più palle break (4-2) sfruttandone tuttavia una sola contro le due dell’avversario.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.