Comincia bene la stagione sulla terra rossa di Andrea Arnaboldi. Il canturino è rientrato in Europa dopo la lunga trasferta sul cemento degli Stati Uniti. Impegnato oggi nel secondo turno del Challenger di Marbella in Spagna (al primo aveva usufruito di un bye), ha raggiunto gli ottavi di finale battendo in due set Daniel Gimeno-Traver.

L’iberico di Valencia, già numero 48 al mondo e terraiolo puro, si è arreso in due partite per 6-3 6-4 in un’ora e 20 minuti. Primo set in equilibrio fino al 4-3, poi allungo di Arnaboldi sul 5-3 (con break) e 6-3 intascato dopo essersi difeso da 0-40. Nella seconda frazione Gimeno-Traver andava avanti fino al 3-1, ma un parziale di 5 giochi a 1 per il canturino chiudeva il match.

Domani, nella partita che vale l’accesso ai quarti di finale, Arnaboldi sfiderà la testa di serie numero 3, il forte tennista della Repubblica Ceca (singolarista e doppista di Coppa Davis) Jiri Vasely che solo pochi giorni fa a all’Atp di Dubai portava al terzo set – perdendo per 7-6 – un certo Borna Coric.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.