Sono 82 gli iscritti al torneo internazionale Itf di Wheelchair “Città di Cantù”, evento in calendario sui campi di Corso Europa dal 25 al 28 di aprile e che verrà presentato il 18 di questo mese.

L’edizione 2019, al pari di quella del 2018, si preannuncia spettacolare. Tra i nomi che hanno deciso di raggiungere la Brianza ci sono 14 giocatori tra i primi 100 nel tabellone maschile, e 8 nel femminile. Nei Quad sono invece nove i compresi tra i top 100 al mondo.

Tra gli uomini il numero 1 dovrebbe essere a questo punto Nico Langmann, numero 21 al mondo, austriaco di 22 anni. La testa di serie numero 2 invece dovrebbe andare al francese Laurent Giammartini (33°) e la numero 3 allo spagnolo Enrique Siscar Meseguer (42°, 35 anni). Primo degli italiani è Ivan Tratter, 44° al mondo, 28 anni. Al via anche il finalista dello scorso anno, l’altro austriaco Martin Legner (numero 39 dell’Itf).

Tra le donne la numero 1 dovrebbe essere Charlotte Fairbank, francese 34esima del ranking iridato (28 anni). Poi la russa 24enne Polina Shakirova (49esima) e la svizzera Gabriela Buheler (51esima), finalista nel 2018.

Tra i Quad infine il favorito della vigilia dovrebbe essere un italiano, Alberto Corradi (numero 1 della Penisola e 28° al mondo), che cercherà di prendersi il titolo del “Città di Cantù” sfuggito un anno fa in finale contro l’olandese Niels Vink per 7-5 7-5.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.