Poche gioie in arrivo dal torneo Itf Junior di Santa Croce sull’Arno, evento di Grado 1 che anticipa il “Bonfiglio”. Torneo, quest’ultimo, che nel 2019 al maschile vedrà al via sei dei primi dieci giocatori Under 18 al mondo. In gara in toscana c’erano Lorenzo Rottoli e Emma Pennè.

Il comasco si è arresto al primo turno del tabellone principale all’americano Andrea Martin, numero 90 al mondo, in tre partite per 3-6 6-1 6-1. Rottoli è andato meglio in doppio dove, in coppia con Luca Nardi, ha raggiunto i quarti di finale battendo anche i francesi Harold Mayot e Totouan Droguet per 7-6 7-5 (erano le teste di serie numero 6) prima di arrendersi agli statunitensi Eliot Spizzirri-Tyler Zink (secondo favoriti del tabellone) con il punteggio di 6-2 7-5.

Emma Pennè, Under 16 dello Junior Tennis Training di Concagno, si è invece fermata nel tabellone di qualificazione. A batterla, al secondo turno, è stata l’australiana Tina Nadine Smith (testa di serie numero 6) per 6-1 6-1. In precedenza l’italo-svizzera aveva vinto con Alice Gubertini (Sporting Sassuolo) per 6-2 6-1.

In semifinale a Santa Croce sull’Arno non sono arrivati azzurri, né al maschile né al femminile.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.