L’unico break ottenuto sull’ultima palla del match. Il primo set deciso da un solo punto nel tie break. Due scambi hanno in pratica deciso l’ingresso nel tabellone principale dell’Atp 250 di s-Hertogenbosch, in Olanda. Torneo che si gioca sull’erba e che avvia la stagione che condurrà a Wimbledon.

Amarezza per Andrea Arnaboldi, che dopo l’impresa di ieri contro il numero 80 al mondo l’americano Bradley Klahn (testa di serie numero 1), oggi si è arreso al 20enne di Malaga – una delle (tante) promesse spagnole del futuro – Alejandro Davidovich Fokina.

Partita che, come dicevamo, non ha visto alcun servizio perso per tutto il primo set, giunto al tie break e risolto in favore dell’iberico per 7-5. Stesso discorso nella seconda frazione, senza alcun break fino al 6-5 per Davidovich Fokina quando dal 30-30 e servizio Arnaboldi ha perso gli ultimi due punti.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.