C’è anche una vittoria comasca alla tappa del Tennis Club Jolly Milano del Tennis Trophy FIT Kinder+Sport. A trionfare nell’importante circuito giovanile, è stato Tommaso Redaelli (Tennis Como) nella categoria Under 16. Il ragazzo di Villa Olmo in finale ha battuto in due set per 6-3 6-0 Matteo Salvatore Schembri del Quanta Village.

Ottimo e sicuro il cammino di Redaelli in tutto il tabellone meneghino. In semifinale ad arrendersi per 7-6 6-3 era stato Niccolò Vitali dello Junior Milano, mentre nei quarti a fermarsi era stato un altro nostro giovane, Niccolò Chiriatti (dello Sporting Faloppio) con il punteggio di 6-1 6-3.

E’ stato questo il migliore risultato per i nostri ragazzi. Nessun altro è riuscito ad arrivare in finale. Nelle altre categorie le vittorie sono andate a Leonardo Fiocchi (Tennis Master) sul compagno di circolo Emiliano Bratomi nell’Under 10 (7-5 6-2), a Elisabetta Bucci (Milano Tennis Academy) su Valentina Semprini (6-1 6-2, sempre nell’Under 10).

Nell’Under 11 successi per Fabio Boscagli (Vittorino da Feltre) su Edoardo Agostino (Virtus Binasco) per 6-1 6-1, e per Maria Lopedote (Vittorino da Feltre) su Menel Eskairi Iannantuoni (Bonacossa) per ritiro. Nell’Under 12 Marco Messina (Bonacossa) ha sconfitto Orlando Rossi (Harbour) per 6-3 7-5 e Carolina Fiamma (Vittorino da Feltre) ha avuto la meglio su Sofia Catanzaro (Junior Milano) per 6-4 6-2.

Nell’Under 13 Claudio Marangoni (Quanta Village) ha vinto su Alberto Michelutti (Junior Milano) per 6-0 6-1, e ancora nell’Under 14 Tommaso Fiorin (GTennis) ha trionfato su Michele Brambilla (Vittorino da Feltre) per 7-5 6-3, e Giulia Sofia Esecuzione (Milago) si è imposta su Marta Roma (Città dei Mille) per 6-3 7-5.

Infine nell’Under 16, detto del successo di Tommaso Redaelli, c’è da segnalare nel femminile quello di Alice Agazzi (Tennis Club Treviglio) su Aurora Agnelli (Vittorino da Feltre) per 6-2 3-6 6-0.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.