Bosnia amara per Arna: con Berlocq non sfrutta 4 palle set e cede al tie break

0
Alla fine a spuntarla è stato ancora Carlos Berlocq, argentino già numero 37 dell’Atp. Ma questa volta, dopo oltre due ore di battaglia (per due soli set) Andrea Arnaboldi è andato davvero vicino al primo successo in carriera contro il rivale (dopo 4 ko). Il 7-6 7-6 in favore del tennista che partiva favorito, avrebbe tranquillamente potuto essere ribaltato.

Sia nel primo set, sia soprattutto nel secondo, il canturino ha avuto più set point (quattro in totale) non riuscendo a sfruttare le occasioni. Teatro della sfida è stato il secondo turno del Challenger di Banja Luka, in Bosnia ed Erzegovina.

Arnaboldi, nel primo parziale, dopo essere stato in svantaggio 2-0 ha impattato sul 2-2 e sul 5-4 ha avuto a disposizione il primo set point. Una volta al tie break, Berlocq si è poi imposto nettamente per 7-1.

Nella seconda partita invece, il canturino ha servito due volte per il set (sul 5-4 e sul 6-5) subendo il break, e sul servizio dell’avversario ha avuto due palle set consecutive sul 15-40 del 5-3. Poi il match è scivolato verso un nuovo tie break, vinto dall’argentino per 7-5. Peccato.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.