Rodei Under: Mondini vince ad Agrate, Magnelli-Sfarcioc in finale al Quanta

0
Buone cose per i giovani comaschi arrivano dai Rodei che si stanno disputando in Lombardia in queste settimane che anticipano le festività natalizie. Al Tennis Agrate, ad esempio, le nostre baby racchette sono state protagonista nell’Under 10 maschile.

La vittoria ha sorriso a Niccolò Alfonso Maria Mondini (che si allena al Circolo Tennis Cantù) che in finale ha superato Paolo Brambilla (Tc Colico) per 4-5 4-1 10-4. I due finalisti erano anche le prime due teste di serie. Equilibratissima, sempre in questo tabellone, la semifinale tra Mondini e Luca Pronti, del Tennis Club Rovellasca. Match pazzesco che si è concluso sul 4-5 5-4 12-10. Nel femminile invece a segno Sofia Segantin (Under 10 di casa) su Martina Morotti (Ceriano) per 5-3 4-2.

Al Quanta Club si è disputata invece la Quanta Winter Cup Under 14 e Under 16. Da segnalare in questo caso la finale di Isabel Patrisia Magnelli-Sfarcioc (che era la testa di serie numero 1, tennista del Ct Cantù) contro Benedetta Palazzo (Bonacossa) vinta da quest’ultima per 4-1 3-5 7-4. In precedenza la brianzola aveva battuto Valentina Bertonazzi (Milano Tennis Academy) per 4-0 4-1, e nei quarti Carolina Gobba (del Quanta Club) con il punteggio di 4-1 5-4.

Nelle altre finali successi per Federico Pincini (Junior Milano) su Emanuele Simone (Milano Tennis Academy) per 3-5 4-0 7-4 (Under 14), per Valentina Bertonazzi su Ginevra Dalcò (Sporting Milano 3) per 5-3 4-0 (Under 14 femminile) e per Ivan Veronese (Milago Tennis Center) su Tommaso Cecchetti (Bonacossa) per 4-1 4-0 nell’Under 16 maschile.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.