Cambia la superficie, non il risultato: Arnaboldi elimina Krstin a Marbella

0
Cambia la superficie, dal veloce della Turchia alla terra battuta della Spagna, ma per fortuna non cambia il risultato. Andrea Arnaboldi, per la seconda volta in una settimana, supera al primo turno delle qualificazioni il serbo Pedja Krstin, testa di serie numero 3 del tabellone, e domani giocherà per cercare di entrare nel main draw del Challenger di Marbella. Di fronte avrà un altro azzurro, Andrea Pellegrino, testa di serie numero 5, che oggi ha superato per 7-5 6-7 6-4 lo spagnolo Inigo Cervantes.

I due match di quali erano in calendario ieri, ma sono stati spostati ad oggi per l’impraticabilità di un campo in seguito alla pioggia. Arnaboldi, oggi come in Turchia, ha vinto in tre set. Nel primo il canturino è finito sotto 2-4, prima di infilare un parzialone di 4 giochi a zero (18 punti a 6) che ha ribaltato il punteggio fino al 6-4.

Anche nel secondo set Krstin è andato avanti di un break (1-3) ma questa volta è riuscito a mantenere il distacco fino al 4-6 che ha rimandato tutti al terzo e decisivo parziale. Arnaboldi in apertura si è salvato da 0-40, poi ha strappato il servizio all’avversario (2-0) e ha difeso una nuova palla break nel terzo gioco (3-0). La partita si è decisa qui, perché da questo momento in avanti il canturino non ha più lasciato spazio all’avversario chiudendo 6-2 dopo due ore e un quarto di gioco.


Dal 2014 seguiamo e promuoviamo il tennis in provincia di Como e non solo. Se ti piace il nostro lavoro sostienici. Farlo è semplice. Basta cliccare sull’apposito banner (uguale a quello qui sopra) che trovi sulla home page, nella colonna a destra.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.