“Triplete” comasco nelle quali Itf: passano Arnaboldi jr, Fossati e Rottoli

0
Triplete per la provincia di Como nelle qualificazioni del tornei Itf del World Tennis Tour che sono iniziate oggi. Passano il turno – agevolmente – Federico Arnaboldi, Carlo Alberto Fossati e Lorenzo Rottoli, impegnati rispettivamente ad Antalya (i primi due) e al Cairo.

Partiamo dal torneo sulla terra rossa della Turchia. Arnaboldi, nei quarti solo pochi giorni fa, oggi ha ripreso il cammino battendo in due set per 6-2 6-3 l’ucraino Danylo Veremeichuk. Ora, nel secondo turno delle quali, sfiderà il croato Josip Krstanovic. Sempre ad Antalya è sceso in campo il comasco Carlo Alberto Fossati, che con un netto 6-2 6-2 ha eliminato l’indiano Dharmil Shah. Ora però per “Fox” c’è la testa di serie numero 1, l’ucraino Georgii Kravchenko, numero 500 al mondo.

Al Cairo, in Egitto, è invece impegnato Lorenzo Rottoli, 18enne comasco alla sua prima uscita stagionale. Nell’incontro di oggi a finire al tappeto è stato il russo Ilya Savelev, battuto nettamente per 6-0 6-1. Ora per Rottoli ci sarà subito un test molto impegnativo, contro l’argentino testa di serie numero 8 (e 700 delle classifiche Atp) Alejo Lorenzo Lingua Lavallen.


Dal 2014 seguiamo e promuoviamo il tennis in provincia di Como e non solo. Se ti piace il nostro lavoro sostienici. Farlo è semplice. Basta cliccare sull’apposito banner (uguale a quello qui sopra) che trovi sulla home page, nella colonna a destra.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.