Serie D2: Cantù ancora imbattuto, in vetta anche l’L&M di Figino Serenza

0
Si accendono anche i campionati di serie D2: le notizie migliori arrivano dal maschile con Circolo Tennis Cantù e L&M Tennis Academy di Figino Serenza che mantengono la vetta dei rispettivi gironi. Nel femminile invece seconda vittoria consecutiva per le donne del Tennis Como che hanno ipotecato la salvezza.

SERIE D2 FEMMINILE. Partiamo dalle donne di Villa Olmo che, come detto, hanno espugnato il campo del Ct Giussano per 2-1 al doppio di spareggio, collocandosi al terzo posto del raggruppamento dietro a Usmate Velate e Tennis Sesto. Queste ultime nel match di domenica hanno sconfitto per 3-0 il Ct Cantù. Domenica prossima andrà in scena il derby Como-Cantù a Villa Olmo.

SERIE D2 MASCHILE. Nel girone 5 il Circolo Tennis Cantù vince anche in trasferta con il Tennis Club Lecco (1-3) e mantiene la vetta della classifica a punteggio pieno. Ad un solo punto di distacco il Team Veneri, che in casa ha superato per 4-0 il Tennis Center Tavernola. Sconfitta invece per lo Sporting Insubria Bregnano contro l’Alte Groane di Lentate sul Seveso. Domenica prossima il derby Cantù-Tavernola, ma anche Alte Groane-Team Veneri e Insubria-Lecco. Nel girone 7 – anche questo incertissimo – l’L&M Tennis Academy di Figino Serenza ha sconfitto il Tc 88 Valmadrera per 3-1, mantenendo la vetta della graduatoria. Ko invece il Tennis Mariano a Lainate. Domenica prossima il calendario prevede la sfida di vertice tra Villasanta-Figino, mentre il Tennis Mariano ospiterà il Tc 88.


Dal 2014 seguiamo e promuoviamo il tennis in provincia di Como e non solo. Se ti piace il nostro lavoro sostienici. Farlo è semplice. Basta cliccare sull’apposito banner (uguale a quello qui sopra) che trovi sulla home page, nella colonna a destra.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.