Andrea Arnaboldi di nuovo in campo dopo due mesi: ko a Forlì e Milano

0
E’ dura riprendere a giocare dopo due mesi di stop per infortunio. Ritrovare il ritmo partita non è semplice, contro avversari che nel frattempo non sono stati a guardare e la confidenza con il campo l’hanno mantenuta. Non è stato scintillante il ritorno alle gare per Andrea Arnaboldi.

Il tennista canturino, numero 273 al mondo, non giocava un match dall’11 aprile. Ci ha riprovato a Forlì, la scorsa settimana, ritirandosi subito (nel primo set) contro il canadese Steven Diez. Oggi invece, al Challenger di Milano, le cose cono andate meglio ma contro il francese Tristan Lamasine, testa di serie numero 6, è arrivata una sconfitta con più di un rammarico dopo un match concluso al terzo set e rimasto incerto fino alla fine.

Primo parziale nelle mani di Arnaboldi per 6-3 con un netto dominio iniziale (il 33enne era arrivato addirittura 5-0), mentre nel secondo set è stato il 28enne francese a salire in cattedra (1-6). Nell’ultima frazione l’equilibrio è rimasto fino al 5-5, quando Arnaboldi (avanti 30-0 e 40-30) ha ceduto il servizio alla prima palla break non riuscendo più a recuperare e cedendo per 7-5 dopo oltre due ore di gara.


Dal 2014 seguiamo e promuoviamo il tennis in provincia di Como e non solo. Se ti piace il nostro lavoro sostienici. Farlo è semplice. Basta cliccare sull’apposito banner (uguale a quello qui sopra) che trovi sulla home page, nella colonna a destra.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.