Itf a L’Aquila: Arnaboldi batte l’amico Ferrari ed è in semifinale

0
Decima vittoria consecutiva per Federico Arnaboldi nel circuito internazionale Itf. Dopo il successo nel torneo di Bergamo, partendo dalle qualificazioni, il 21enne canturino ha ottenuto oggi il passaggio in semifinale a L’Aquila. Battuto in due partite il compagno di allenamenti a Capiago Intimiano, Gianmarco Ferrari.

Ora, per un posto in finale, andrà in scena una sfida tra due dei giovani più in salute del circuito, Federico Arnaboldi appunto e Luciano Darderi. Se il brianzolo infatti ha vinto gli ultimi dieci match consecutivi, Darderi ne ha messi in tasca 12 su 13, vincendo l’Itf di Monastir e arrivando in finale nel torneo successivo sempre in Tunisia.

Nella sfida di oggi tra gli amici Arnaboldi-Ferrari, il canturino è stato avanti nel primo set per 4-1, prima di essere raggiunto sul 4-4. Il parziale è poi arrivato al tie break (incertissimo) che ha rispettato il ritmo dei servizi fino al 7-6 quando Arnaboldi ha ottenuto il mini break che gli è valso la frazione (8-6).

Ferrari è scattato avanti subito 2-0 nel set successivo (e 40-0), ma come già era successo ieri Arnaboldi a questo punto ha inserito il turbo, infilando cinque punti consecutivi (2-1) per poi sprintare fino al 6-2 che ha chiuso la contesa dopo poco meno di due ore.


Dal 2014 seguiamo e promuoviamo il tennis in provincia di Como e non solo. Se ti piace il nostro lavoro sostienici. Farlo è semplice. Basta cliccare sull’apposito banner (uguale a quello qui sopra) che trovi sulla home page, nella colonna a destra.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.