Federico Arnaboldi non si ferma più: vince in rimonta anche l’Itf de L’Aquila

0
Federico Arnaboldi non si ferma più. Dodicesima vittoria consecutiva nel circuito internazionale Itf, secondo torneo di fila portato a casa, e ulteriori posti nelle classifiche mondiali guadagnati con l’ingresso tra i primi 600 giocatori dell’Atp. In più, negli ultimi quattro tornei disputati, Arnaboldi ha ottenuto due vittorie, una finale e un ottavo dopo aver vinto le qualificazioni. Un cammino davvero impressionante.

L’ultimo alloro è arrivato oggi sulla terra rossa del Circolo Tennis L’Aquila. Battuto in finale il 24enne bolzanino Alexander Weis dopo un match durato 2 ore e 54 minuti. Un’altra battaglia lunghissima per il 21enne canturino che ha acquisito una solidità mentale notevole che gli permette di uscire da situazioni anche molto complicate. Come quando l’avversario, avanti 6-4 e 5-4, è andato a servire per il match.

Qui Arnaboldi ha vinto la partita, strappando il servizio all’avversario e infilando da questo momento in avanti un parziale di 9 giochi a 1 che ha chiuso il secondo set e la partita. Da ottimizzare ci sono invece gli approcci alla partita: oggi, come già ieri in semifinale, il canturino nel primo set si è trovato subito sotto di 5-1 prima di iniziare una rimonta che l’ha portato sul 5-4 senza tuttavia “salvare” il parziale di apertura.

Cosa piccola di fronte a quanto il 21enne brianzolo è riuscito a mostrare un questo ultimo impressionante mese di gare. Dalla prossima settimana si torna subito in campo spostandosi di pochi chilometri. Chiuso il torneo de L’Aquila si ripartirà da Perugia.


Dal 2014 seguiamo e promuoviamo il tennis in provincia di Como e non solo. Se ti piace il nostro lavoro sostienici. Farlo è semplice. Basta cliccare sull’apposito banner (uguale a quello qui sopra) che trovi sulla home page, nella colonna a destra.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.