Under a Rovellasca: Maffucci e de Sanctis a segno, finale per Sorini e Pronti

0
Si è concluso nel fine settimana il torneo giovanile del Circuito Head organizzato dal Tennis Club Rovellasca. Quattro i tabelloni disputati con una buona partecipazione di giocatori. In campo l’Under 12 e l’Under 14 maschile e femminile. Ottime notizie per i nostri baby tennisti.

Partiamo dall’Under 12 maschile che ha visto sfidarsi in finale i due tennisti di casa Luca Pronti e Enrico Maffucci, protagonisti anche nella recente gara a squadre regionale con la qualificazione nel tabellone finale. Il successo ha sorriso a Maffucci che ha superato il compagno di club per 6-2 6-0. Un torneo da protagonisti per i portacolori del Tc Rovellasca, giunti in finale senza perdere un set.

Nell’Under 12 femminile invece a vincere è stata Martina Presa, testa di serie numero 1 (Quanta Club) che ha sconfitto un’altra lariana, Giulia Sorini (Top Spin Loveno di Menaggio) per 6-1 6-1. Sofferta era stata la semi per la Sorini, vinta in rimonta per 2-6 6-2 10/3 su Vittoria Medina (Villa Reale).

Nell’Under 14 maschile, il comasco Emanuele de Sanctis (tesserato per il Tennis Club Genova, testa di serie numero 1) si è imposto in finale per 4-6 7-5 10/8 sul secondo favorito della vigilia, Alexander Velev (Tennis Cesano Maderno).

Infine, l’Under 14 femminile dove ad imporsi – nell’unico tabellone senza comaschi in finale – è stata Martina Morotti (Club Tennis Ceriano, in tabellone come testa di serie numero 2) con il punteggio di 6-2 6-2 su Martina Presa del Quanta già finalista dell’Under 12.


Dal 2014 seguiamo e promuoviamo il tennis in provincia di Como e non solo. Se ti piace il nostro lavoro sostienici. Farlo è semplice. Basta cliccare sull’apposito banner (uguale a quello qui sopra) che trovi sulla home page, nella colonna a destra.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.