Open a Vedano Olona: vincono Turconi e Paris, bene i comaschi in gara

0
Nessuna testa di serie in finale e nemmeno in semifinale, e giovani protagonisti all’Open del Tennis Club Vedano Olona che si è concluso oggi sui campi varesini. Ottime prove per i tennisti comaschi, anche se non è arrivata la vittoria in nessuno dei due tabelloni, maschile e femminile. In compenso sono giunte due finali e tre semifinali. Non male.

Partiamo dalle ragazze: al termine di una partita combattuta (soprattutto nel primo set) ad imporsi è stata Emma Paris, 4.1 del Green Team dell’Isola di Bergamo. Battuta in finale ma con onore l’Under 14 dello Junior Tennis Training di Concagno, Valeria Kravchenko (3.4). Quest’ultima in semi si era imposta per 6-1 6-3 su Martina Meroni (3.2, Ct Cantù) mentre la Paris aveva eliminato Emma Medaglia della Pro Patria (3.3, Under 16). Erano 45 le giocatrici al via del torneo limitato 2.8.

Ben 105 invece gli iscritti al tabellone maschile limitato 2.6. Anche in questo caso in finale è arrivato un giovane comasco, Giulio Stella, 3.1 e Under 16 del Circolo Tennis Cantù. A batterlo, al termine di un match bello e incerto, Emanuele Turconi, 2.7 del Ct Parabiago. Nessuno dei due, come detto, era testa di serie. Ed anche in semi non c’erano teste di serie: Stella aveva infatti superato per 7-6 7-6 un altro comasco, Pietro Marcon (oggi tesserato per l’EcoSport di Samarate) mentre Turconi si era imposto per 6-3 7-5 sull’Under 18 del Tennis Como Tommaso Redaelli (classifica 2.7).

Due curiosità: la Paris per vincere il torneo femminile ha dovuto superate ben sette match, essendo partita dalle qualificazioni. Stessa cosa per Stella, che di partite ne ha dovute vincere cinque prima di arrendersi in finale arrivando dal tabellone dei qualificati.


Dal 2014 seguiamo e promuoviamo il tennis in provincia di Como e non solo. Se ti piace il nostro lavoro sostienici. Farlo è semplice. Basta cliccare sull’apposito banner (uguale a quello qui sopra) che trovi sulla home page, nella colonna a destra.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.