Regionali di wheelchair a Brescia: l’OSHa-ASP di Como è in semifinale

0
C’è anche la squadra dell’OSHa-ASP di Como (con il tandem composto da Mauro Curioni e Diego Amadori) tra le semifinaliste del Campionato Regionale di wheelchair che si sta disputando sui campi del l Tennis Forza e Costanza 1911 di Brescia. Domani, i lariani sfideranno i campioni uscenti della  Canottieri Baldesio di Cremona. Nell’altra semi in campo Active Sport e Special Bergamo. La finale è in programma domenica.

A passare alle semi sono state le vincitrici dei quattro gironi in cui erano state divise le 12 squadre iscritte. L’OSHa ASP nel primo match del raggruppamento ha sconfitto per 2-1 al doppio di spareggio (concluso per 6-3 2-6 10/7) lo Special Bergamo “B”. Diego Amadori aveva superato Anna Bertola per 6-0 6-1, mentre Claudio Filipazzi aveva sofferto per battere Mauro Curioni per 6-2 5-7 7/3. Oggi poi è arrivato il 3-0 (che è valso la vittoria del girone) contro l’Active Sport “B”.

Iscritto ai Regionali di Brescia c’era anche, per la prima volta, la squadra dello Sporting Insubria che nel match decisivo per il passaggio alla semifinale si è arresa all’Active Sport “A” per 3-0. Questi i risultati: Edgar Scalvini (A) b. Fabio Rini (I) 6-0 6-0, Alberto Saja (A) b. Angelo Finini (I) 6-4 6-2, Boriva/Scalvini (A) b. Finini/Di Cosmo (I) 6-3 6-0.


Dal 2014 seguiamo e promuoviamo il tennis in provincia di Como e non solo. Se ti piace il nostro lavoro sostienici. Farlo è semplice. Basta cliccare sull’apposito banner (uguale a quello qui sopra) che trovi sulla home page, nella colonna a destra.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.