Sono 33 i match in calendario nella giornata inaugurale del torneo internazionale “Città di Cantù”, inserito nel calendario Itf di Wheelchair. I primi incontri si sono disputati questa mattina, con inizio alle 8.30, e proseguiranno per tutta la giornata su cinque campi, quattro a Cantù in corso Europa e uno messo a disposizione dal Circolo Tennis Giussano.

Si gioca con un occhio rivolto al cielo, nella speranza che il meteo sia clemente e consenta di disputare il maggior numero possibile di sfide. Impegnati subito tutti i favoriti della vigilia.

Il tabellone maschile è guidato dall’austriaco Nico Langmann, numero 19 delle classifiche mondiali. Il giocatore arriva da due vittorie consecutive in Giappone, all’Open di Kobe, e in Portogallo a Vilamoura. La testa di serie numero 2 è invece finita sulle spalle di Laurent Giammartini, francese. Nel femminile la favorita della vigilia è un’altra transalpina, Charlotte Fairbank (numero 34 dell’Itf) davanti alla russa Polina Shakirova. Tra i Quad il pronostico pende per l’azzurro – già finalista un anno fa a Cantù – Alberto Corradi.

Le finali del “Città di Cantù”, organizzato in collaborazione con l’Osha-Asp di Como e grazie all’aiuto di un pool di sponsor guidati dalla Cassa Rurale ed Artigiana BCC di Cantù, sono in calendario domenica.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.