Il Covid-19 ha vinto. Non ci sarà l’edizione 2020 del Challenger Atp “Città di Como”. La comunicazione è stata inoltrata direttamente all’Atp dal Comitato Organizzatore presso il Tennis Como che ospitava l’evento. Sarebbe stata la 15a edizione.

Le decisione è stata presa dopo aver atteso il più possibile, sperando in una pianificazione di date per la ripresa delle attività professionistiche. Ad oggi, invece, il circuito è ancora bloccato almeno fino al 1 agosto e non è detto che lo stop si possa anche allungare ulteriormente.

Il circolo di Villa Olmo ha fatto sapere di aver messo in cima alle priorità “la salute e la sicurezza delle persone”. Altri Challenger della Penisola, a partire da quello di Genova che seguiva (come data) proprio quello di Como, avevano già annunciato l’annullamento dell’edizione 2020.

Fino ad oggi, tuttavia, il Tennis Como era rimasto alla finestra, attendendo notizie dal circuito professionistico. Nell’ultimo summit dei giorni scorsi, tuttavia, l’Atp ha comunicato lo stop almeno fino all’inizio di agosto, annunciando che eventuali decisioni in merito alla riorganizzazione dei calendari e dei tornei sarebbero state prese non prima della metà di giugno. Tempi troppo stretti, dunque, per definire impegni con gli sponsor e poter sperare di realizzare l’edizione di quest’anno.

Il circolo di Villa Olmo ha comunque già annunciato all’Atp che si ripresenterà – con la stessa data, ovvero a cavallo tra agosto e settembre – nel 2021. Il torneo di quest’anno avrebbe dovuto disputarsi dal 31 agosto al 6 settembre, quello del 2021 sarà con ogni probabilità dal 30 agosto al 5 settembre.

“I problemi organizzativi in questa edizione, visto quanto sta avvenendo a livello mondiale, sarebbero stati comunque tanti – ha commentato Giulio Pini, presidente del Comitato Organizzatore del Challenger Atp “Città di Como” – A questo dato oggettivo, si è aggiunta una nostra valutazione sociale e umana non meno importante: non ce la sentivamo di impegnarci in uno sforzo economico del genere in un momento storico di grande difficoltà per molte persone e famiglie

ALBO D’ORO: 2006 Simone Bolelli; 2007 Maximo Gonzalez; 2008 Diego Junqueira; 2009 Oleksandr Dolgopolov; 2010 Robin Haase; 2011 Pablo Carreno-Busta; 2012 Andreas Haider-Maurer; 2013 Pablo Carreno Busta; 2014 Viktor Troicki; 2015 Andrey Kuznetsov; 2016 Kenny De Schepper; 2017 Pedro Sousa; 2018 Salvatore Caruso; 2019 Facundo Mena; 2020 non disputato.

Share.

About Author

Sono nato a Como nel dicembre del 1974 e in questa città sono cresciuto, mi sono sposato e sono diventato padre. Sono un giornalista professionista iscritto all’Albo della Lombardia. Amo il tennis da sempre, da quando bambino sognavo di diventare Stefan Edberg. Mi sono fermato molto prima. Pigro di natura, ho preferito raccontare questo sport nel modo meno faticoso, ovvero dalla tastiera di un pc. Ho lavorato per Espansione Tv e il Corriere di Como seguendo tutt’altro, la cronaca nera e giudiziaria. Ma il tennis è sempre il tennis.

Comments are closed.